Il Percorso di Risparmio, Efficienza Energetica e Sostenibilità Ambientale di AERE per le P.A. (Pubbliche Amministrazioni).

Il percorso di AERE per le PA vuole essere, com’è nel DNA di AERE, molto concreto, ovvero fa seguire ad una iniziale fase di analisi, il successivo supporto nella implementazione degli interventi, nella misurazione dei risultati e nella certificazione dell’ottenimento degli obiettivi attesi (in termini di risparmi energetici e/o obiettivi di sostenibilità ambientale).

Tale percorso si snoda in 5 STEP:

  • STEP 1: CONSUMI ENERGETICI COMUNALI: ANALISI DELLO STATO DELL’ARTE

PROCESSO DI GESTIONE DELLE BOLLETTE, AUTORIZZAZIONE DEI PAGAMENTI E ARCHIVIAZIONE DEI DATI, E PRODUZIONE DEI REPORT DELLE STATISTICHE STORICHE E PREVISIONALI DEI CONSUMI:

Si tratta di analizzare tutto il processo di gestione delle bollette energetiche, in modo da:

Rendere il processo più snello ed efficiente (molte meno ore/uomo necessarie, quindi meno costi per la PA), tramite l’utilizzo di piattaforme web innovative che l’evoluzione tecnologica mette oggi a disposizione delle PA.

Includere tutti i consumi energetici comunali:

  • Energia elettrica
  • Gas
  • Acqua
  • Fatture dei contratti di Gestione Calore
  • Carburanti per autotrazione
  • Altri (Gasolio per riscaldamento, etc…)

Essere sicuri che le bollette corrispondano effettivamente alle condizioni contrattuali sottoscritte (controllo fatture).

Essere sicuri che le condizioni contrattuali sottoscritte siano conformi agli obblighi di legge per le PA (Ad esempio: obblighi di adesione ai CONTRATTI CONSIP).

Ricondurre con esattezza i consumi agli edifici e/o capitoli di spesa comunali.

Produrre statistiche storiche sull’andamento dei consumi degli edifici e/o capitoli di spesa comunali.

Produrre dati di previsione (budget) dei consumi degli edifici e/o capitoli di spesa comunali.

ANALISI DELL’EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI E/O CAPITOLI DI SPESA COMUNALI:

Si tratta, partendo dai dati messi a disposizione dal lavoro illustrato nei punti precedenti, di raccogliere ulteriori informazioni riguardo agli edifici e/o capitoli di spesa comunali, in modo da:

  • Produrre tabelle che riepilogano i consumi energetici annuali degli edifici e/o capitoli di spesa comunali.
  • Completare queste tabelle con INDICI DI PRESTAZIONE ENERGETICA, che rapportano i consumi a parametri caratteristici degli edifici e/o capitoli di spesa comunali (superfici in mq, volumi in mc, nr di utenti serviti, ore di utilizzo, etc…)
  • Identificare gli edifici e/o capitoli di spesa comunali MENO EFFICIENTI (quelli con gli indici di prestazione energetica peggiori), sui quali è necessario individuare le AZIONI DI MIGLIORAMENTO volte a riportarli in una situazione di EFFICIENZA ENERGETICA

IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI (FOTOVOLTAICO, SOLARE TERMICO, COGENERAZIONE, IDROELETTRICI, etc…) GIA’ ESISTENTI:

  • IMPIANTI GIA’ OPERATIVI:

ANALISI DELLE PERFORMANCE: si tratta di effettuare una analisi della produzione dell’impianto e un confronto con:

quanto previsto dal business-plan originale.

quanto prodotto dagli altri impianti presenti in zona.

In caso di SOTTO-PERFORMANCE:

Organizzazione di una campagna di misura per individuare le cause della scarsa produzione.

Individuare tempi-modi-costi della manutenzione straordinaria necessaria.

Verifica della correttezza e dell’efficacia delle attività di pulizia, manutenzione ordinaria e monitoraggio delle performance dell’impianto.

SISTEMI DI ACCUMULO: si tratta di verificare la convenienza tecnico/economica di installarne uno.

  • IMPIANTI NON ANCORA COLLEGATI:

Analisi e risoluzione dei motivi per i quali l’impianto non è ancora stato collegato e/o non è operativo.

  • STEP 2: IDENTIFICAZIONE DELLE AZIONI DI MIGLIORAMENTO:
  • Si tratta di individuare le azioni che rendano gli EDIFICI E/O CAPITOLI DI SPESA COMUNALI energeticamente più efficienti (per quanto riguarda le BOLLETTE e gli IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI GIA’ ESISTENTI si rimanda a quanto già scritto sopra).
  • Tramite l’effettuazione di DIAGNOSI ENERGETICHE sugli edifici e/o capitoli di spesa comunali risultati “energeticamente inefficienti” dalle analisi precedenti.
  • Le azioni di miglioramento saranno di 2 tipi:
    • Gestionali/comportamentali
    • Impiantistiche/strutturali:
      • Sull’impianto elettrico
      • Sull’impianto termotecnico
      • Sull’involucro dell’edificio

COSTI E RISPARMI: per ciascuna azione verranno individuati i suoi costi ed i risparmi indotti, in modo da poterne calcolare PAYBACK (tempo di ritorno dell’investimento) e VAN (Valore attualizzato netto dell’investimento).

  • STEP 3: IDENTIFICAZIONE DEI BANDI (CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO) utilizzabili per finanziare le azioni di miglioramento.

Aere supporta la PA nella:

  • Individuazione dei bandi.
  • Analisi dei benefici ottenibili e dei costi per la partecipazione al bando (in modo che la PA possa decidere se partecipare o meno).
  • Preparazione e Gestione delle domande di finanziamento (fino all’ottenimento dei contributi).
  • STEP 4: IMPLEMENTAZIONE DELLE AZIONI DI MIGLIORAMENTO: si tratta di dare CONCRETEZZA alle analisi fino ad ora effettuate, implementando le azioni di miglioramento individuate.

Aere supporta la PA anche in questa fase, mediante:

  • Individuazione dei fornitori di tecnologia.
  • Organizzazione e gestione dei sopralluoghi dei fornitori.
  • Supporto nella scrittura dei capitolati per le gare d’appalto (inclusa la predisposizione del sistema di monitoraggio dei risultati dell’azione).
  • Analisi delle offerte pervenute.
  • Supporto alla PA durante la implementazione dell’azione.
  • STEP 5: MISURAZIONE DEI RISULTATI E CERTIFICAZIONE DEI RISPARMI: è una fase spesso sottovalutata, ma fondamentale, perché permette di verificare se i risparmi attesi vengono poi realizzati.

La misurazione si effettua tramite il sistema di monitoraggio predisposto in gara d’appalto (vedi punto precedente).

In caso di risparmi inferiori alle attese:

  • Si torna dal fornitore di tecnologia.
  • Si individuano le azioni correttive.
  • Si implementano le azioni correttive.
  • Si ri-misurano i risultati.

Richiedi un audit preliminare gratuito

Scopri l'approccio concreto al risparmio energetico. La nostra remunerazione sarà legata ai risparmi che otterrai.

Contattaci