Gli investimenti tecnologici sono il secondo asse d’azione per arrivare all’efficientamento energetico.

Sinteticamente significa investire per sostituire impianti (o parti di essi) obsoleti con impianti (o parti) ad efficienza energetica, sia per quanto riguarda i servizi generali di impianto (illuminazione, aria compressa, pompe, ventilazioni, riscaldamenti, raffrescamenti, condizionamenti, etc…) che impianti produttivi.

Volendo fare un esempio concreto, prendiamo il caso dell’illuminazione, rispetto alla quale ho 2 modi per poter risparmiare:

  • Spegnere la luce se nell’ambiente l’illuminazione naturale è sufficiente: analisi dei comportamenti (è il caso del paragrafo precedente).
  • Sostituire l’illuminazione tradizionale con quella LED nel caso in cui l’illuminazione naturale sia per molte ore insufficiente (investimenti tecnologici, è questo caso).

Obiettivo dell’Energy Manager è quello di mettere il Cliente nelle condizioni di poter effettuare gli investimenti tecnologici ritenuti prioritari dal Cliente stesso.

Tale obiettivo è perseguito grazie alla eccellente conoscenza che AERE ha di tutte le tecnologie (anche le più innovative) esistenti nel settore dell’efficientamento energetico), ed alla capacità dell’Energy Manager di mettere a disposizione del Cliente tutte le possibili forme di finanziamento di questi interventi:

Acquisto Diretto

Tramite l’acquisto diretto il Cliente entra in possesso dell’impianto. La soluzione dell’acquisto diretto del materiale prevede che la proprietà ed il possesso del bene sia totalmente a carico dell’acquirente così come la manutenzione ordinaria e straordinaria. Terminata la vita del bene si può procedere con la sua rivendita oppure direttamente con lo smaltimento dello stesso.

 

Noleggio Operativo

Il noleggio operativo è un servizio di natura finanziaria, offerto a Clienti che necessitano di acquistare un bene utile alla propria attività lavorativa sotto forma di servizio. La formula consente di risolvere molti problemi legati all’acquisto diretto da parte di clienti che non possono o non vogliono privarsi di importanti somme di liquidità per disporre della tecnologia necessaria per la propria attività. In questo modo, il servizio verrà liquidato in una rateizzazione mensile o trimestrale su un periodo che generalmente va dai 24 ai 60 mesi, nel quale il bene resta di proprietà del noleggiatore. Al termine del noleggio operativo il bene può essere riscattato dal fornitore che potrà decidere in accordo con il cliente di rivendergli il bene, sostituirlo con uno nuovo e più performante, offrire quel bene ad clienti che abbiano esigenze inferiori, venderlo a privati, noleggiare a breve termine i beni ritirati, oppure continuare con una nuova formula di noleggio diretto.

 

Contratti a prestazione energetica garantita

Per contratto EPC (energy performance contract o contratto di rendimento energetico o di prestazione energetica) si intende, in accordo alla definizione data dal D.Lgs. 102/2014, un accordo contrattuale tra il beneficiario o chi per esso esercita il potere negoziale e il fornitore di una misura di miglioramento dell’efficienza energetica, verificata e monitorata durante l’intera durata del contratto, dove gli investimenti (lavori, forniture o servizi) realizzati sono pagati in funzione del livello di miglioramento dell’efficienza energetica stabilito contrattualmente o di altri criteri di prestazione energetica concordati, quali i risparmi finanziari. L’interesse per l’EPC deriva dalla possibilità di offrire al cliente finale la garanzia dei risparmi energetici e un accesso facilitato al finanziamento tramite terzi (banca o ESCO a seconda dei casi), ripagando l’intervento nel tempo grazie ai flussi di cassa conseguiti dalla riqualificazione energetica.

 

Bandi che danno finanziamenti a fondo perduto

La Regione Lombardia e la Regione Piemonte, in attuazione al DL 17/05/2015 emanato dal MiSE (Ministero per lo Sviluppo Economico), hanno deliberato le seguenti misure, che costituiscono una eccezionale opportunita’ per le PMI che intendono intraprendere un percorso concreto di risparmio ed efficienza energetica. La domanda di contributo potrà essere presentata per il finanziamento dei seguenti interventi:

  • Diagnosi Energetiche finalizzate alla valutazione dei consumi della struttura energetica aziendale ed al risparmio energetico conseguibile attraverso la realizzazione di interventi di efficienza energetica, eseguite in osservanza dei criteri di cui all’Allegato 2 al D.Lgs 102/14.
  • Adozione di sistemi di gestione conformi alle norme ISO 50001.
  • Le diagnosi energetiche dovranno essere obbligatoriamente condotte da Società di servizi energetici, esperti in gestione dell’energia o auditor energetici, certificati da organismi accreditati ai sensi dell’articolo 8, comma2 del D.Lgs 102/14.Il capitale messo a disposizione dalle Regioni andrà a finanziare a fondo perduto:- 50% delle spese ammissibili, fino a un massimo di 5.000 €, per le diagnosi energetiche;- 50% delle spese ammissibili, fino a un massimo di 10.000 € per le ISO 50001;

 

Di seguito ecco la lista delle principali tecnologie per il risparmio e l’efficienza energetica oggetto degli “investimenti tecnologici” che AERE analizza presso le Aziende Clienti (clicca qui)

Richiedi un audit preliminare gratuito

Scopri l'approccio concreto al risparmio energetico. La nostra remunerazione sarà legata ai risparmi che otterrai.

Contattaci